logo-martina-lillliu-nutrizionista

Le diete Sbilanciate

 

Spesso parlando di diete restiamo affascinati da offerte e pubblicità proposte da figure non abilitate alla Professione e non realmente formate sul campo, che illudono e propongono regimi alimentari miracolosi e dannosi, per non dire disastrosi, per la salute ed il metabolismo. Sulle diete sbilanciate e “fai da te”, è bene fare chiarezza, soprattutto in un periodo dell’anno che invoglia molte persone a valutare una perdita di peso e a intraprendere un percorso, alla base del quale l’obiettivo corretto è, e deve essere, perdita di peso, ma con salute e benessere. Vediamo insieme i principali errori e problemi legati alle diete sbilanciate, con alcuni riferimenti alle diete più famose, e di cui avrete certamente sentito parlare.

LE DIETE IPERPROTEICHE: Le diete ad alto contenuto di proteine e molto povere di carboidrati sono una delle strade più battute da chi vuole dimagrire rapidamente. Questi regimi alimentari, nonostante permettano una perdita di peso rapida, nel lungo periodo sono pericolose, perché causano problemi consistenti ai reni, favorendo l’ipercolesterolemia (l’aumento di colesterolo sanguigno circolante) – se le proteine sono di origine animale – e l’acidosi metabolica pericolosissima per l’innescarsi di processi infiammatori nell’organismo che a sua volta produce un aumento della perdita di calcio dalle ossa, favorendo l’osteoporosi, pericolosissima per le donne nell’età della menopausa. Inoltre è bene precisare che a ridursi è anche la massa muscolare, impoverita e svuotata del suo deposito di carboidrati, usati dal corpo per la prolungata mancanza nell’assunzione giornaliera.. Il dimagrimento, quindi, risulta poco vantaggioso oltreché non salutare per gli aspetti valutati precedentemente e di conseguenza, quando si ricomincerà a mangiare in modo normale e corretto, anche piccole dosi di carboidrati, si riprenderanno i chili persi molto più velocemente rispetto al tempo impiegato per smaltirli.

LE DIETE SENZA CARBOIDRATI: E’ importante sapere che i carboidrati, spesso incriminati come unici responsabili dell’aumento di peso, sono fondamentali per bruciare i grassi stessi. Esiste un principio da tener presente, secondo il quale ‘i grassi bruciano al fuoco dei carboidrati’. Se i carboidrati vengono eliminati e si assumono solo proteine e grassi, il risultato sul metabolismo è negativo. Una dieta sana e bilanciata, basata sulla piramide mediterranea, non può prescindere da questi nutrienti indispensabili.

LA PALEODIETA: Molto di moda, vorrebbe ispirarsi a un’alimentazione di tipo primordiale. Nella realtà, però, anche questo stile alimentare si avvicina molto alle diete iperproteiche, allontanandosi dal vero profilo nutrizionale dei nostri avi. E’ una dieta soprattutto carnivora, senza basi storiche, perché i nostri avi della Preistoria erano essenzialmente raccoglitori, e in minima parte cacciatori. La quota di proteine animali introdotta era tutto sommato modesta, inferiore rispetto a quello che si può pensare. La caccia era un elemento fortuito, che di fatto integrava un’alimentazione essenzialmente vegetariana.

NO ALLE DIETE IPOCALORICHE MONOTONE: Questi regimi alimentari rigidamente ipocalorici, spesso basati solo su alcuni vegetali e associati all’eliminazione di specifici nutrienti, hanno lo scopo di far dimagrire e depurare l’organismo, anche se nella realtà gli effetti non sono positivi, in quanto difficilmente attuabili nel lungo tempo, molto monotoni, poco vari e responsabili spesso di carenze nutrizionali, soprattutto vitaminiche, che tutto sono, fuorché salutari. Il giusto approccio è certamente ipocalorico ma vario, completo e a portata del singolo paziente, quindi personalizzato e differenziato.

DIETE VEGETARIANE E VEGANE DEVONO SAPERE CHE: Anche le diete vegetariane e vegane rientrano in quelle basate sull’esclusione di determinati alimenti. Se fatte in modo equilibrato le diete vegetariane non sono dannose. La dieta vegana, oltre a questo, necessita di essere integrata con alcune vitamine, come la B12. I grassi polinsaturi omega 3, tipici dei pesci, andrebbero integrati e la vitamina D andrebbe monitorata ed eventualmente integrata. Con le dovute premesse, anche questa dieta può essere salutare. Il punto è che per essere vegetariani e vegani bisogna informarsi bene, con fonti autorevoli. Quindi, va bene seguire queste diete, ma è sbagliato e potenzialmente pericoloso farlo in modo improvvisato.

MEGLIO EVITARE IL DIGIUNO FAI DA TE: Questa pratica può essere pericolosa da gestire, perché in alcune persone può provocare momenti di blackout, con i relativi pericoli sul lavoro o alla guida, ad esempio. In alcune condizioni – come l’iperacidità gastrica, che necessiterebbe di più pasti frequenti – il digiuno è particolarmente sconsigliabile. Inoltre, molto spesso, il digiuno fai-da-te è seguito da un recupero con eccesso alimentare, che è più dannoso del digiuno stesso.

CONSIGLI PER CORREGGERE L’ALIMENTAZIONE: In conclusione, vi suggerisco alcune dritte per migliorare l’alimentazione, favorendo la perdita di massa grassa senza intraprendere diete dannose. Io consiglio una dieta mediterranea bilanciata, abbinata a un’attività fisica non agonistica, regolare e su base aerobica. Questa semplice combinazione ci può portare al termine di un ciclo ipocalorico avendo perso molta massa grassa e senza incidere negativamente sulla massa magra. Importante è la riduzione delle quantità di zucchero e di sale nella dieta, insaporendo i nostri cibi con le spezie e con le erbe aromatiche. La fibra invece, contenuta in frutta e verdura, diminuisce l’indice glicemico dei pasti. Si potrebbero iniziare tutti i pasti con un po’ di vegetali: frutta al mattino e verdure – cotte o crude – a pranzo e a cena. La riduzione dello zucchero e del sale, insieme all’aumento della fibra, ci aiuterà a dimagrire in un modo non rapido ma certamente facile da mantenere, oltre che a rimanere in salute. Chiaramente, resta sempre valido ed importante l’aiuto e la supervisione di un Biologo Nutrizionista o Medico Dietista, soprattutto quando sono presenti patologie e trascorsi tumultuosi con il peso.

 

Articolo presente su: https://www.sardegnasocieta.com/2021/02/03/le-diete-sbilanciate/

Condividi sui tuoi social

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Leggi gli ultimi Articoli